Sostegno a distanza

Il sostegno a distanza come strumento
di emancipazione e sviluppo.

Riteniamo fondamentale lo sviluppo e la diffusione delle azioni di sostegno a distanza; tale strumento è utile per aiutare i bambini e le loro famiglie a vivere nel proprio Paese e nella propria comunità.

Che cos’è l’adozione a distanza?

L’adozione a distanza è un atto di solidarietà che garantisce ai minori dei paesi più poveri e alle loro famiglie un aiuto economico, affinchè ricevano i beni primari, l’istruzione e le cure mediche di cui hanno bisogno. L’adozione a distanza, quindi, mette le famiglie in condizione di potersi prendere cura dei loro bambini e di poter sostenere le spese necessarie per la loro crescita, evitando così che, sotto la pressione delle difficoltà economiche, si giunga alla disgregazione del nucleo famigliare.

Cosa prevede?
Le adozioni a distanza prevedono il sostegno di alcuni aspetti della vita del bambino:
•La salute (cure mediche e acquisto di medicine);
•La scuola (pagamento della retta scolastica e acquisto materiale didattico);
• L’alimentazione, il vestiario, giochi e aiuto economico all’intero del nucleo famigliare.

Chi sono i bambini da adottare?

Sono bambini in difficoltà, che, per vari motivi non possono essere aiutati dalle loro famiglie. Per questo hanno bisogno di una famiglia “ adottiva” che, almeno a distanza, dia loro le opportunità necessarie per poter crescere, curarsi, studiare e inserirsi nella società.

Quali informazioni riceverò?

Almeno due volte l’anno riceverai un aggiornamento sull’adozione che tu hai sottoscritto, inoltre ti giungeranno anche foto del bambino/a e le informazioni che provvederemo a raccogliere e a verificare nel corso dei nostri viaggi.
Se lo desideri, potrai conoscere personalmente il tuo bambino, se vorrai unirti a noi in uno dei nostri viaggi periodici.

Quanto tempo dura l’adozione a distanza?

L’adozione a distanza non ha una durata di tempo entro cui deve essere conclusa. In questo è davvero come un’adozione: può durare finchè il bambino non è cresciuto ed è diventato adulto, in grado di mantenersi autonomamente.
Tuttavia in qualunque momento è possibile recedere dall’adozione, possibilmente dando un preavviso di almeno tre mesi in modo da permettere di affidare il bambino ad un altro adottante.

Cosa dovrò fare?

Puoi richiedere il materiale esplicativo relativo all’adozione e puoi versare le quote con la periodicità che hai scelto, specificando nella causale del bonifico bancario e/o del bollettino postale il nome del bambino adottato e il numero di riferimento della scheda di adozione che ti verrà consegnata.

I Progetti

Con il Progetto Selam promuoviamo e coordiniamo, in collaborazione coi Frati Cappuccini, il sostegno a distanza di diverse decine di bambini residenti in Eritrea, uno dei paesi più poveri del mondo.

Il Progetto Comexhelen e il Progetto l’altra metà del cielo (orfanotrofio Saint Enfant Jesus Abomey) sostiene i bambini del Benin, perlopiù orfani e/o in stato di abbandono.

082009_100_5049

Il Progetto Bosnia, in collaborazione con l’associazione “Anima” di Donji Vakuf, riguarda la realizzazione di azioni di sostegno a favore dell’Associazione bosniaca e della Classe speciale per disabili presso la scuola pubblica di Donji Vakuf, nonchè al sostegno di bambini e famiglie in difficoltà.

 072010_MB_HSC_0071

Modalità di pagamento

Il contributo finanziario richiesto per sostenere
a distanza un bambino è di:

quote2

I versamenti relativi ai sostegni a distanza devono essere effettuati sul codice IBAN:

IT29S0558448681000000011401.

Nella causale specificare il nome del bambino
e il numero della scheda.